Seleziona una pagina
I SASSI: CHIESA DI SAN PIETRO BARISANO (SASSO BARISANO)
La chiesa rupestre che rappresenta, più delle altre, il passaggio tra quella iniziale, scavata nel tufo, e quella moderna è proprio la chiesa Parrocchiale di San Pietro Barisano. Questa chiesa prende il nome dal nome della più recente parte dei Sassi, il Sasso Barisano appunto.
Dall’esterno si può notare un campanile collocato sul lato sinistro della chiesa il quale è posto su un ripiano roccioso con un livello superiore.
Ha subito diverse ristrutturazioni intorno al XV e XVIII secolo.
A differenza della pianta base della chiesa, è di forma quadrangolare con diversi ripiani e termina a forma di cupiste.
A seguito della pericolosità del campanile per le case sottostanti, fu costruito un rinforzo che ha poi reso l’aspetto attuale della chiesa stessa. La facciata della chiesa, costruita con conci di tufo, ha uno stilo architettonico molto semplice che le rende una particolare eleganza.
All’interno la chiesa è suddivisa in tre navate delle quali la più importante è senza dubbio quella centrale. Ogni navata presenta una archiettura molto semplice dal punto di vista artistico ed è separata dalle altre da pilastri a forma quadrangolare e collegate con arcate a pieno sesto.
Ogni navata ha un altare e delle librerie ma l’altare maggiore è posto nella navata centrale.
All’altezza del secondo altare della navata di destra si apriva una cappella, occultata poi durante il ‘700 ed adibita ad ossario, che conserva ancora un ciclo di affreschi databili al XVI secolo, in parte recuperati durante i lavori di restauro degli ultimi anni: Santa Caterina d’Alessandria, un’Annunciazione, San Canione, Sant’Agostino, un cavaliere (Sant’Eustachio), San Vito, un Santo Vescovo.
All’interno della chiesa sono presenti opereed affreschi di importanza notevole come “L’Incoronazione della Beata Vergine”, con gli Apostoli Pietro e Paolo, il Cristo nelSepolcroe l’altare dell’Annunciazione.
Si pensa che la data di costruzionepossa risalire al XIII secolo, mentre la facciata in muratura è stata edificata nel 1755.
La cripta, presente all’interno della chiesa, è stata ampliata nel corso dei secoli e destinata a luogo per sepolture di privilegio.
Il patrimonio artistico di questa chiesa ha subito gravi perdite a seguito dell’abbandono  avvenuto negli anni ’50.“Fonte APT Basilicata”

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Share This

Share this post with your friends!