Seleziona una pagina

Il Museo Nazionale “Domenico Ridola”, istituito il 9 febbraio 1911, ha avuto origine grazie alla donazione allo Stato della collezione di reperti archeologici, raccolti dal Senatore Ridola, durante la sua attività di ricerca. Il primo nucleo del museo venne collocato nel seicentesco ex-convento delle Clarisse e conteneva materiali dal Paleolitico all’età del Bronzo, ed esposti in vetrine di legno.

A metà degli anni ’50 vennero aggiunte nuove sale al Museo e, nel 1976, con l’inaugurazione di un nuovo allestimento dedicato ai reperti di varie zone del materano, si ebbe un’ulteriore allargamento del museo stesso. Con l’espandersi della sua collezione interna il museo ha subito una nuova modifica strutturale nel 1985 con la costruzione di nuovi uffici, laboratori e magazzini. Attualmente sono conservati all’interno dell’edificio i reperti di età preistorica raccolti dal Ridola insieme ai recenti ed importanti rinvenimenti di Trasano, tra cui un raro forno databile al Neolitico Antico.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Share This

Share this post with your friends!