Seleziona una pagina

ARTE

da gio 01 febbraio 2018
a lun 30 aprile 2018
via cosenza, 25 Matera MT

A pagamento.

Il bookcrossing non è di certo una nuova pratica nel mondo, lo sharing di libri è comune ormai dal 2001 e sono migliaia le città in cui è possibile prendere libri in prestito e lasciarne altri gratuitamente! Dunque la pratica è semplice: prendi, leggi, porta. Ma cosa centrano i televisori? Allopera, associazione no profit, ha pensato di promuovere la lettura e lo scambio di libri usati abbracciando larte del riciclo: dieci televisori a tubo catodico sono stati presi dal dimenticatoio del materano e sono stati trasformati in librerie, anzi librovisori, che possono essere installati allinterno di attività commerciali pronte a diventare Official Bookcrossing Zone. Insomma, libri usati a portata di mano. I librovisori sono stati realizzati dai ragazzi di Allopera e personalizzati da Parblè art-ecò e Giuli-Art Ecò che ne hanno dato nome, personalità e carattere. Ogni TV è la storia della famiglia di cui ha fatto parte, racconta il suo passato e quello del rione materano in cui ha vissuto prima di essere sostituito da un televisore al plasma. Adesso che è diventato un librovisore, ci lascia scoprire detti e storie di Matera racconta Veronica Cirillo, presidente di Allopera, che aggiunge: Con questa iniziativa abbiamo voluto dare un contributo alla città di Matera, capitale europea della cultura per il 2019, combinando due elementi che sono per noi sinonimo di cultura: lettura e rispetto dell’ ambiente, attraverso l’ arte del riciclo. Adotta un televisore è soprattutto un messaggio sociale e culturale, vuol dire appoggiare l’ associazionismo e avere voglia di far crescere la nostra città in maniera intelligente, innovativa e green. Quanto raccolto sarà reinvestito nell’ associazione per promuovere iniziative simili.

Pin It on Pinterest

Shares
Share This

Share This

Share this post with your friends!